Mary, Kiki e le altre: streghette e maghe degli anime

Da sempre, il cinema e la TV hanno avuto un’attenzione particolare per l’antichissima figura della strega, personaggio che appartiene all’immaginario collettivo, per il suo carattere al contempo folcloristico e mitologico. Tutti conosciamo la perfida Grimilde di Biancaneve o la folle Maga Magò de La Spada nella Roccia di Walt Disney, ma anche moltissimi cartoni animati giapponesi celebrano maghe e streghe, tanto da codificare il genere, che conta centinaia di anime e manga, con il nome di mahō shōjo (“ragazza magica”) poi detto anche majokko (“streghetta”).

E l’ultima streghetta creata per il cinema è la protagonista dell’incantevole film dello Studio Ponoc, Mary e il Fiore della Strega, che presto conosceremo da vicino, non prima, però, di aver ripercorso i passi fondamentali di questo fantastico genere.

Sally, la capostipite

Da tradizione si fissa la nascita del genere nel lontano 1966, con l’arrivo nelle TV giapponesi dell’anime Sally la maga, tratto dal manga di Mitsuteru Yokoyama. Guarda caso, alla produzione lavorò come key animator anche un giovanissimo disegnatore, di nome Hayao Miyazaki…

Il grande successo di Sally (che ebbe anche un remake nel 1989) dimostrò la forza del tema della magia legato a quello della crescita personale e all’importanza delle esperienze: le protagoniste sono quasi sempre delle adolescenti dal carattere inquieto, spesso “aliene” e fuori dal coro, che devono trovare il loro posto nel mondo.

Anche Mary, in questo senso, conduce la sua piccola battaglia: afflitta dai suoi capelli rossi derisi da tutti, vittima della sua insicurezza, e immersa in un ambiente che non le appartiene, cerca di vincere la noia e il senso perenne dell’incertezza, affrontando una grande avventura inaspettata come una sfida necessaria per farsi strada nella vita.

A cavallo di una scopa con Kiki e le altre

Un cambiamento di vita è sempre l’elemento chiave delle storie di streghe: come nel caso di Kiki Consegne a Domicilio, anche per Mary, ad esempio, il trasferimento in un’altra città è il punto di svolta che segna l’inizio di una nuova esperienza.

In entrambi i casi, cui si aggiungono storiche serie anni ‘70 come Bia la sfida della Magia o il più recente Little Witch Academia del 2013 (senza contare Harry Potter, naturalmente!) le nostre aspiranti streghe devono superare un periodo di apprendistato per poter acquisire a pieno titolo i poteri di cui sono dotate, una metafora del valore imprescindibile del merito: qualunque talento si abbia va coltivato, conosciuto e usato sempre in nome della giustizia e dell’amore.

Oltre agli aspetti educativi, in questi anime compaiono tutti gli elementi feticcio dell’immaginario magico e stregonesco; dalle scope volanti, alle pozioni incantate, dalle maledizioni da sciogliere ai mostri, dalle bacchette magiche alle dimensioni parallele dove vivono esseri soprannaturali, il tutto per consentire alla fantasia di volare più in alto possibile. Cosa chiedere di più a un film per ragazzi?

Ragazze magiche

Per proseguire il nostro viaggio a volo d’uccello (o di strega!) tra i campioni di magia, ricordiamo due icone evergreen come Magica Emi (1985) e L’Incantevole Creamy (1983), dove le protagoniste si trasformano in una versione più adulta di sé stesse e hanno una vera e propria carriera nel mondo dello spettacolo.

Negli anni ’90 la nuova eroina delle più giovani diventa Sailor Moon (1992), che spinge ancora più in là la “formula” delle maghette con un gruppo di guerriere dai poteri magici. Da quel momento in poi maghe e streghe viaggeranno quasi sempre in gruppo, come dimostrano i successi di Magica Doremi (1999), Little Witch Academia (2013) e Madoka Magica (2011). E volendo spezzare una lancia a favore dell’Italia non dimentichiamo lo straordinario successo delle WITCH all’inizio degli anni 2000.

Nel mondo di Mary

Il fascino senza tempo della stregoneria, la scoperta di volitive figure femminili dai poteri straordinari e lo stupefacente immaginario di un mondo magico sono tutti ingredienti di Mary e il Fiore della Strega, un film perfetto e delicato che ha affascinato milioni di spettatori piccoli e grandi in tutto il mondo, grazie al lavoro dello Studio Ponoc. Seguiremo la protagonista in un’avventura che la porterà ad acquisire poteri da strega, volare in cielo e entrare a far parte di una scuola fuori da comune… e sarà soltanto l’inizio!

Adesso Mary è pronta a conquistare l’Italia con la sua piccola scopa volante, i gatti Tib e Gib e tutti gli altri indimenticabili personaggi: scoprila al cinema nell’evento speciale che porterà il film nelle sale dal 14 al 20 giugno!

2018-05-28T17:30:52+00:00
EVENTO SPECIALE AL CINEMA DAL 14 AL 20 GIUGNO
EVENTO SPECIALE AL CINEMA
 DAL 14 AL 20 GIUGNO